Rubava Rolex a Parigi, catturato con operazione web dei CC Cyber Carabinieri

Latitante da aprile scorso, individuato dai Carabinieri grazie al “web patrolling“. I militari del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Napoli hanno arrestato F. P., 30 anni, su disposizione di un provvedimento emesso dalla Corte d’Appello di Napoli. L’uomo era stato arrestato grazie a un mandato di arresto europeo emesso dall’autorità giudiziaria francese che lo aveva ritenuto gravemente indiziato di aver commesso a Parigi sette rapine di orologi di lusso ai danni di gioiellerie e cittadini francesi, per un bottino complessivo di quasi 150mila euro. Per quei reati il 30enne era stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, ma le sue continue violazioni segnalate dai Carabinieri avevano portato ad aprile scorso all’ordine di carcerazione. Il provvedimento era però rimasto in sospeso visto che P. si era reso irreperibile e dichiarato latitante. Ieri i militari del nucleo investigativo, nell’ambito di un’indagine caratterizzata da accertamenti finanziari e dal web patrolling, lo hanno scovato mentre si trovava al corso Vittorio Emanuele e stava entrando in un taxi. Arrestato, è ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Condividi articolo
Facebook
WhatsApp
Telegram
Twitter
LinkedIn
Email

Leggi altro

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Centenario dell’Aeronautica. Ecco i francobolli commemorativi.

𝙂𝙡𝙞 𝙤𝙩𝙩𝙤 𝙛𝙧𝙖𝙣𝙘𝙤𝙗𝙤𝙡𝙡𝙞 𝙘𝙤𝙢𝙢𝙚𝙢𝙤𝙧𝙖𝙩𝙞𝙫𝙞 𝙨𝙤𝙣𝙤 𝙨𝙩𝙖𝙩𝙞 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙚𝙣𝙩𝙖𝙩𝙞 𝙖𝙡 𝙈𝙞𝙣𝙞𝙨𝙩𝙚𝙧𝙤 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙚 𝙄𝙢𝙥𝙧𝙚𝙨𝙚 𝙚 𝙙𝙚𝙡 𝙈𝙖𝙙𝙚 𝙞𝙣 𝙄𝙩𝙖𝙡𝙮, 𝙖𝙡𝙡𝙖 𝙥𝙧𝙚𝙨𝙚𝙣𝙯𝙖 𝙙𝙚𝙡 𝙢𝙞𝙣𝙞𝙨𝙩𝙧𝙤 𝘼𝙙𝙤𝙡𝙛𝙤 𝙐𝙧𝙨𝙤 𝙚 𝙙𝙚𝙡 𝘾𝙖𝙥𝙤