Il Generale Buratti è il nuovo comandante della GdF per l’Italia centrale

Il generale di corpo d’armata Bruno Buratti è il nuovo comandante interregionale dell’Italia centrale della Guardia di Finanza: Buratti prende il posto del generale di corpo d’armata Andrea De Gennaro, che dopo tre anni di comando assume l’incarico di comandante in seconda delle Fiamme Gialle. La cerimonia di avvicendamento di è svolta questa mattina nella sede del comando regionale del Lazio in via Nomentana alla presenza del comandante generale Giuseppe Zafarana che, nel ringraziare De Gennaro, ha rivolto a Buratti gli auguri di buon lavoro per il nuovo incartico. Nato a Roma, 61 anni spostato e con due figli, Buratti è entrato in accademia nel 1981 e nel corso della sua carriera ha ricoperto diversi ruoli operativi e di stato maggiore in tutti i settori che caratterizzano l’attività della Guardia di Finanza. Il primo incarico di comando è stato a Savona; successivamente ha guidato il Nucleo di Polizia Valutaria, dal 2004 al 2008, ed è stato capo del III reparto del Comando generale. Dal luglio del 2013 all’ottobre del 2015 è stato comandante regionale del Veneto e poi, fino al settembre 2018, del Lazio. Da generale di Corpo d’Armata ha guidato il Comando interregionale dell’Italia nord orientale e successivamente ha ricoperto l’incarico di ufficiale responsabile di progetto del Comando Generale. Laureato in Giurisprudenza, Scienze della Sicurezza Economico Finanziaria e Scienze Politiche, ha svolto attività di insegnamento in materie giuridiche, economiche e tecnico – professionali negli Istituti di Istruzione del Corpo e Interforze, nonché presso le Facoltà di Giurisprudenza ed Economia di diverse Università italiane. È stato membro del Comitato di sicurezza finanziaria del ministero dell’Economia ed esperto presso il Comitato economico e sociale dell’Unione Europea.

Condividi articolo
Facebook
WhatsApp
Telegram
Twitter
LinkedIn
Email

Leggi altro

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Un anno straordinario

Se ci fosse il premio “generale dell’anno” allora questo andrebbe indubbiamente al Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Luca Goretti. I cento anni dell’Arma azzurra sono